Presidi contro biotecnologie e nanotecnologie

NANO+BIOINITALY

Lunedì 13 aprile dalle 16.00 alle 18.30
presidio controinformativo e di protesta
davanti al Museo della Scienza e della Tecnologia
via S. Vittore 21, Milano
per contrastare la loro idea di (nano)mondo

Il 13 aprile 2015 si terrà l’evento: “Esplora il nano mondo:dialoghi sulle nanotecnologie“, presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci. Esperti e ricercatori vogliono creare un dialogo con cittadini e studenti per avvicinarli al “meraviglioso” mondo delle nanotecnologie, così come in passato hanno usato tecniche simili per cercare di convincerci della bontà del nucleare, delle biotecnologie e di altre nocività. Un’operazione di propaganda mirata che cercherà, sotto forma di gioco, di mostrare gli apparenti vantaggi di alcune delle applicazioni delle nanotecnologie, ma di certo non ci mostrerà l’ideologia di dominio che sottende il mondo bio/nanotecnologico: meccanizzazione degli organismi viventi e della natura, contaminazione irreversibile, imprevedibilità delle conseguenze, uso delle nanotecnologie per fini militari e di controllo sociale, imposizione dall’alto di un mondo sempre più artificializzato e sottomesso alle logiche di mercato. La dittatura tecnoscientifica sul pianeta ha già prodotto abbastanza disastri, non ci stiamo ad essere cavie delle loro manipolazioni create in laboratorio e poi diffuse in maniera autoritaria nel mondo, visto dagli scienziati come un laboratorio a cielo aperto… Le nanoparticelle sono già ampiamente diffuse in molti prodotti di uso comune, disseminate nel cibo, nell’aria, nell’acqua e nei terreni, droni e microchip controllano ogni nostro movimento restringendo sempre più il campo della nostra libertà personale. Ora vogliono convincerci che si tratti soltanto di un gioco da osservare con curiosità sotto la lente di un microscopio, ma le conseguenze di tutto ciò le subiremo e le stiamo già subendo noi, gli animali e il pianeta su cui viviamo.
Martedì 21 Aprile presidio contro il BioInItaly dalle 14.00
di fronte a Palazzo Besana, Piazza Belgioioso 1, Milano

Le biotecnologie si occupano di inserire artificialmente nel codice genetico di piante, animali e microrganismi, geni di altre specie, dando vita ad organismi geneticamente modificati (OGM). Quello che governi, ricercatori e multinazionali stanno cercando di fare è di prendere il controllo dell’intero patrimonio genetico di piante, animali e umani, creare degli ibridi, brevettarli, e poi rivenderli per motivi economici e/o politici.
Il Bioinitaly è un incontro di due giorni in cui le imprese nano e biotecnologiche si presentano a investitori di tutto il mondo interessati a finanziarle per ottenere ingenti profitti. Tra le organizzatrici Banca Intesa San Paolo, già tristemente famosa per aver finanziato progetti nocivi per gli ecosistemi quali i treni ad alta velocità e Expo2015.
Un evento di questo tipo rende palese la stretta collaborazione tra economia e scienza. Non sorprende che le tecniche di manipolazione genetica siano state inizialmente create e finanziate dalle multinazionali americane del settore chimico, agricolo e farmaceutico; tutt’oggi sono proprio questi grossi gruppi industriali che fanno a gara per immettere sul mercato sempre nuovi prodotti industriali, agricoli e farmaceutici transgenici. La filantropia di cui queste aziende si fanno scudo per giustificare la diffusione di sempre nuove applicazioni biotech (come i presunti benefici degli OGM o dei farmaci sull’ambiente o sulla salute umana, le biotecnologie “verdi” ecc.) non è che una menzogna che mira a nascondere i loro reali interessi economici, palesati da un evento come il BioInItaly. Le biotecnologie rispecchiano perfettamente l’ideologia del sistema tecnoindustriale in cui viviamo, un sistema che vuole imporre un controllo sempre più stretto sulle nostre vite e che diffondendo nocività riesce a trarre profitto perfino dalle soluzioni ai danni che esso stesso ha creato, in un circolo senza fine di nocività-malattia-cura-nuove nocività.
Per info: lalepre@canaglie.org – www.lalepre.noblogs.org

Posted in General | Leave a comment

Iniziative contro il dominio tecnologico

biot3

RESISTERE AL DOMINIO TECNOLOGICO

Crisi, fame nel mondo, salute, progresso e benessere dell’umanità sono gli argomenti più utilizzati dagli esperti per convincerci della necessaria e massiccia introduzione delle biotecnologie nelle nostre esistenze.
La ricerca scientifica e l’espansione industriale sono da sempre strumenti di arricchimento e dominio per chi detiene il potere e si basano sull’impoverimento, lo sfruttamento e l’oppressione di tutto il resto: esseri umani, animali e natura. Questo è ancora più evidente oggi con lo sviluppo di nuovi rami della scienza come biotecnologie e nanotecnologie, che vanno a modificare la materia e gli organismi viventi fin nelle loro particelle più piccole, creando nuove chimere.

Il 23 Aprile si terrà la prima udienza del processo a Billy, Costa e Silvia istituito dalla procura torinese per tentare ancora una volta di reprimere chi ha deciso di opporsi fermamente a tutto questo e passare all’azione, attaccando il centro IBM di nanotecnologia di Zurigo nel 2010. Cogliamo l’occasione del loro processo per rilanciare la lotta contro le biotecnologie, nanotecnologie e il dominio scientifico.

Vogliamo approfondire queste tematiche, che spesso risultano molto complesse, condividendo le nostre conoscenze e materiali, per affinare la nostra capacità critica e liberarci dalla delega a tecnici ed opinionisti spesso di parte. Troviamoci per dei pomeriggi di studio autogestito. Ci sarà del materiale a disposizione, porta quello che vuoi proporre o condividere.

GIORNATE DI AUTOFORMAZIONE:
domenica 22 marzo e domenica 29 marzo dalle 14.30 si parlerà di biotecnologie (OGM, manipolazione genetica, bioingegneria, xenotrapianti…)

domenica 5 Aprile dalle 14.30 si parlerà di nanotecnologie (RFID, smartdust ecc.)

domenica 12 Aprile dalle 14.30 si parlerà di transumanesimo e scienze convergenti (informatica, robotica, neuroscienze…)
– I temi delle giornate sono indicativi e variabili –

ALTRE INIZIATIVE:
domenica 19 Aprile dalle 16 presentazione e dibattito sull’opuscolo “Il campo del controllo, una raccolta di scritti contro la ricerca biotecnologica e il dominio”.  A seguire aperitivo.
Dalle ore 20,30 proiezione del documentario “Un mondo senza umani” (Francia, 2012).

Le iniziative si svolgeranno in Villa vegan occupata, via litta modignani 66, milano.

Martedì 21 Aprile dalle 14 in Piazza Belgioioso a Milano, presidio contro il BioInItaly, evento organizzato da Banca Intesa San Paolo per finanziare nuovi progetti biotecnologici e nanotecnologici.

Fermiamo l’assurdo sogno degli scienziati di controllo totale sull’esistente!
Per un mondo libero e selvaggio, per la liberazione animale, umana e della Terra!

La lepre, per la liberazione animale, umana e della terra
per info: lalepre@canaglie.orgwww.lalepre.noblogs.org

Posted in General | Leave a comment

Volantino distribuito alla protesta contro la BIT

no_tourism_puerto_varas_chileSabato 14 febbraio si è svolto un presidio di protesta e controinformazione davanti ai cancelli della Fiera Rho (Milano) contro la Borsa Internazionale del Turismo, organizzato dal gruppo La Lepre. Diverse le motivazioni che ci hanno spinto a contestare questo evento, dalla presenza di compagnie aeree che trasportano animali per la vivisezione e deportano persone migranti all’impatto devastante del turismo sull’ecosistema e sulle popolazioni. A seguire il volantino che abbiamo distribuito:

BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO
=
 COLONIALISMO E DISTRUZIONE
 DELLA TERRA

Dal 12 al 14 febbraio si svolge a Rho Fiera (MI) la Borsa Internazionale del Turismo (BIT). Davanti ai cancelli è in corso una protesta per smascherare e denunciare la devastazione e lo sfruttamento dell’esistente che si celano dietro questo evento. In particolare:

  • Sono presenti con stand ufficiali compagnie aeree come AEROFLOT, JAPAN AIRLINES ed AIR INDIA, oltre a numerose agenzie e operatori che vendono voli di AIR FRANCE – KLM. Queste compagnie aeree trasportano animali dai loro habitat naturali verso i laboratori di vivisezione, motivo per cui sono oggetto di una campagna internazionale di pressione e boicottaggio chiamata “Gateway to Hell”, in Italia “Senzaritorno”.

  • Inoltre AIR FRANCE­KLM e altre compagnie tra cui AIR MAURITIUS, AIR ALGERIE, AIREUROPA, SWIFTAIR e MISTRAL AIR, non si fanno scrupoli a deportare persone prive di documenti o permessi di soggiorno, assecondando le politiche razziste dei governi europei.

  • L’industria del turismo è una delle cause della crescente devastazione della terra, con la massiccia costruzione di alberghi, villaggi turistici, strade, aeroporti e altre infrastrutture. Questo stravolge l’esistenza di intere popolazioni colonizzate e rese dipendenti da un modello economico capitalista.

  • Quest’anno la BIT ha deciso di promuovere, attraverso delle conferenze, il turismo nel continente africano e il turismo di lusso. Queste due forme di turismo occidentale, create ad hoc per ricchi, non conoscono mai crisi e fomentano ulteriori diseguaglianze sociali tra il turista bianco occidentale e le popolazioni locali. Da quando esistono si poggiano sul consumismo più inutile e nocivo con l’esempio estremo dei safari.

  • Uno dei settori in crescita è il “turismo gay”. L’industria del turismo non è certo interessata alla libertà sessuale delle persone, ma vi ha semplicemente visto una nuova fetta di consumatori su cui investire. Non a caso, la stessa industria che promuove viaggi “gay-friendly” è complice della deportazione di persone verso paesi dove sono perseguitate per la loro “omosessualità”.

  • Uno dei paesi dalla doppia facciata è Israele, una delle mete più ambite del turismo gay, che da un lato mostra una presunta apertura sessuale e dall’altro lato sottopone la popolazione nativa della Palestina a una politica razzista e colonialista. L’occupazione militare della Palestina prosegue nell’indifferenza dei turisti, che vedono Israele solo come una meta di divertimento, senza preoccuparsi dei massacri e dell’oppressione che la popolazione palestinese affronta quotidianamente a pochi chilometri di distanza.

  • Il legame della BIT con Expo 2015 palesa il suo sostegno alla grande opera e tutte le conseguenze nefaste che essa provoca, dalla cementificazione sfrenata allo sfruttamento del lavoro. Con la retorica dell’ecosostenibilità, Expo ripulisce la faccia del capitalismo, facendolo apparire più accettabile. Questo capitalismo “green” in realtà si impegna come sempre nella diffusione di OGM e altre nocività, nella privatizzazione di acqua e terre, nello sfruttamento di ogni aspetto del vivente.

  • Il tema del turismo culinario, promosso per la fama mondiale della cultura enogastronomica italiana, ignora completamente lo sfruttamento e massacro di esseri animali su cui si basa: esseri senzienti che vengono privati della libertà, sfruttati e uccisi in nome di interessi economici e abitudini alimentari.

BASTA TURISMO, NUOVA FORMA DI COLONIALISMO!
Per la liberazione animale, umana e della terra!

Per maggiori informazioni contattaci alla mail: lalepre@canaglie.org
o visita: www.lalepre.noblogs.org e www.senzaritorno.noblogs.org

Posted in General | Leave a comment

Protesta contro la Borsa Internazionale del Turismo

SABATO 14 FEBBRAIO 2015

Dal 12 al 14 febbraio, alla Fiera di Rho, si svolgerà l’annuale Borsa Internazionale delTurismo (BIT),  dove esporranno tour operator, compagnie aeree ed enti del turismo di paesi da tutto il mondo.
In questa fiera saranno presenti multinazionali del turismo responsabili dello stravolgimento  dell’esistenza di intere popolazioni e di interi ecosistemi, compagnie aeree come Air France/KLM che trasportano animali verso i laboratori di vivisezione e deportano migranti senza documenti, oltre a stand di stati neocolonialisti e razzisti come quello israeliano.

Eventi come questo o come Expo 2015 racchiudono e mettono in mostra la mentalità
antropocentrica e colonialista di chi trae profitto dalla devastazione della terra e
dallo sfruttamento degli animali umani e non umani.

Contro la devastazione e il consumismo di massa causati dall’industria del turismo!

Contro ogni forma di dominio!

SABATO 14 FEBBRAIO 2015 -Dalle 13.00 presidio davanti ai cancelli della fiera di Rho – MILANO (si arriva con la metro fermata “Rho Fiera” oppure con il treno delle Ferrovie Nord)

Posted in General | Leave a comment

Contro la vivisezione, per la liberazione animale!

2015-01 presidi senza ritorno+resist animale

16-17-18 GENNAIO 2015
CONTRO LA VIVISEZIONEPER LA LIBERAZIONE ANIMALE

Proseguono le iniziative della campagna Senza Ritorno contro il trasporto di animali destinati ai laboratori di vivisezione, con presidi davanti agli uffici di DHL e all’aeroporto di Linate contro AirFrance / KLM, complice anche della deportazione forzata di persone migranti senza documenti.

VENERDÌ 16 GENNAIO
Dalle 12.00 alle 14.00 PRESIDIO davanti agli uffici di DHL a Rozzano (MI), via Gran S. Bernardo / strada cinque (metro Assago Forum M2)

SABATO 17 GENNAIO
Dalle 20.00 cena a buffet, proiezione e dibattito con RESISTENZA ANIMALE in Villa Vegan occupata, via Litta Modignani 66 – Milano (metro Affori FN)

Gli animali non sono vittime passive dello sfruttamento e della reclusione a cui sono sottoposti, ma spesso mettono in atto evasioni e ribellioni individuali per cercare di sfuggire alla loro prigionia. http://resistenzanimale.noblogs.org

DOMENICA 18 GENNAIO
Dalle 14.00 alle 16.00: presidio contro Air France KLM all’aeroporto di Linate (bus 73 da S.Babila M1).

Liberazione animale è liberazione da ogni forma di oppressione, non tolleriamo nessun tipo di attitudine o comportamento sessista, razzista, omofobico, transfobico, fascista.

La lepre, per la liberazione animale, umana e della Terra.

Posted in General | Leave a comment

Continuano le proteste contro il trasporto di animali per la vivisezione

Le proteste della campagna Senza Ritorno continuano!
Contro i due obiettivi principali della campagna sono stati organizzati 3 presidi:

DOMENICA 2 NOVEMBRE dalle ore 14.00
Presidio all’aeroporto di Linate (MI)
contro Air France / KLM
(bus 73 da San Babila)

VENERDI 7 NOVEMBRE dalle ore 11.00
Presidio agli uffici di DHL a Rozzano (MI)
via Gran S.Bernardo / strada cinque
(metro Assago Forum M2)

dalle ore 14.00
Presidio davanti al negozio DHL
di via Agnello 15, Milano
(metro San Babila M1)

Per maggiori informazioni sulla campagna
contro il trasporto di animali per la vivisezione visita:
http://senzaritorno.noblogs.org

Posted in General | Leave a comment

Venerdì 10 ottobre 2014: presidi contro DHL e in solidarietà con i/le SOCPA7 a Milano

Ciò che è spaventoso in questo mondo sono oppressione ed ingiustizia, quando vi sono persone che opprimono altre persone, gli animali, il pianeta nel quale viviamo. Ma esiste anche qualcosa di bello a questo mondo ed è la resistenza, quando le persone dicono ‘ora è abbastanza’ e decidono di agire. Oppressione ed ingiustizia sono ovunque, ma così è la resistenza. Perchè, come alcune persone sanno, se si combatte si potrebbe perdere, ma quando non si combatte si ha già perso.
Continuate a lottare contro ogni oppressione ed il dominio capitalista.
Non abbiate paura di parlare e non chiedete mai scusa per aver cercato di fare la differenza”

Debbie Vincent

Venerdì 10 settembre, in un tribunale di Londra, verranno emesse le sentenze contro i/le SOCPA7, sette attivistx per la liberazione animale processatx per aver partecipato alla campagna SHAC.

SHAC era una campagna di pressione nata nel 1999 in Inghilterra per chiudere uno dei più grandi laboratori di vivisezione d’Europa, Huntingdon Life Sciences, dove ogni giorno vengono uccisi 500 animali.

Nel 2005 con il preciso tentativo di fermare coloro che stavano di fatto minacciando il futuro della vivisezione in Europa, il governo inglese ha emanato due nuove leggi: SOCPA 145 e 146, parte del più ampio ‘Serious Organised Crime and Police Act’. Queste leggi riguardano, in modo estremamente specifico, solamente coloro che protestano contro la vivisezione e rendono qualsiasi iniziativa di protesta un potenziale reato grave, punibile con pene che vanno da 1 a 5 anni di carcere.

Nel 2012 e nel 2013 sette diverse persone sono state arrestate ed incriminate grazie alle leggi SOCPA, le accuse riguardano 23 proteste contro clienti e fornitori di HLS e 2 azioni dirette.

Unx di questx sette attivistx è Debbie Vincent, che attualmente sta già scontando una pena di 6 anni di carcere (nel caso conosciuto come “Blackmail3”) per aver portato avanti la campagna SHAC in un periodo in cui la repressione aveva già colpito ripetutamente gli/le attivisti antivivisezionisti in Inghilterra.

Debbie ed un’altra attivista, Lorna, rischiano una condanna fino a 5 anni di carcere, mentre gli/le altrx imputatx pene da 3 mesi di carcere a multe molto ingenti.

Il giorno della sentenza si svolgerà un presidio di solidarietà davanti al tribunale a Londra.

Non lasciamo solx le attiviste e gli attivisti che stanno pagando il prezzo della repressione per gli anni di dure lotte contro la vivisezione, lo sfruttamento animale e per la chiusura di HLS!

Per questo motivo, anche in Italia, lo stesso giorno è stato indetto un presidio davanti al consolato britannico a Milano e, a seguire, proteste davanti a due filiali di DHL, attualmente obbiettivo della campagna Senza Ritorno contro il trasporto di animali per la vivisezione. Uno dei modi migliori per supportare chi è colpito dalla repressione è far sì che le lotte fuori continuino!

Perchè DHL?
DHL, la più grossa compagnia di trasporto merci al mondo, supporta logisticamente l’industria della vivisezione tramite una sua compagnia controllata chiamata ABX Air.
Su aerei di proprietà di DHL, ABX Air trasporta primati dalla Cina e dal Sud-Est Asiatico verso i laboratori di vivisezione negli Stati Uniti.
Negli ultimi anni, ABX Air non solo ha già trasportato migliaia di animali, ma si è rifiutata di porre fine a questi voli della tortura nonostante la presenza di una campagna di proteste sempre più pressante nei suoi confronti negli Stati Uniti.
DHL ha il potere di costringere ABX Air a smettere di trasportare animali perché responsabile di oltre la metà degli affari della sua compagnia. Per questo motivo è in corso una campagna internazionale di pressione contro DHL, affinché usi la propria influenza per costringere ABX Air a smettere di trasportare animali, oppure affinché DHL cessi ogni tipo di relazione commerciale con ABX Air.

Appuntamenti:
dalle 14.00 alle 15.00: Consolato Britannico, Via San Paolo, 7, Milano (MM Duomo)
dalle 15.00 alle 16.00: DHL Express, Viale Agnello 15 (MM Duomo)
dalle 16.30 alle 17.30: DHL Express, Via Melchiorre Gioia, 57 (MM Sondrio)

Posted in General | Leave a comment

Tre giornate di dibattiti sulla liberazione animale e della terra

settembre-ottobre-dibattiti-lepre-1 settembre-ottobre-dibattiti-lepre-2
Clicca sulle immagini per vedere il programma

TRE GIORNATE DI DIBATTITI  
sulla liberazione animale
e della terra: strategie e
connessioni con altre lotte

21 settembre – 4 ottobre
26 ottobre 2014

L’intento di queste giornate è quello di fornire spunti di riflessione sulle strategie e la connessione tra le lotte per la liberazione animale, umana e della terra. Attraverso l’analisi, la critica, il dibattito e l’azione vogliamo tentare di  rafforzare le nostre lotte, costruire ponti tra le diverse istanze di liberazione e andare oltre alle abituali prese di posizione con teorie fisse e inamovibili; senza scadere in sterili astrattismi, ma con l’intento di donare nuova linfa alla nostra lotta contro ogni tipo di potere e autoritarismo e alla nostra passione per la libertà.  

  DOMENICA 21 SETTEMBRE 2014

Ore 14 (puntuali!) incontro/dibattito con Jake Conroy degli SHAC 7 (Usa):
“Imparare dalle esperienze: guardarsi indietro per capire come andare avanti”:

Gli anni ’90 hanno visto la crescita di un forte movimento radicale di base negli Stati Uniti e a livello internazionale, che ha raggiunto il suo culmine in una delle più significative campagne nella storia del movimento per la liberazione animale ‘Stop Huntingdon Animal Cruelty’ (SHAC), la campagna per chiudere il laboratorio di vivisezione Huntingdon Life Sciences. Partendo da un’analisi degli ultimi 20 anni di attivismo possiamo ragionare su come si sono raggiunti determinati risultati e quali fattori hanno invece fermato alcune lotte: la presentazione tenterà di offrire spunti per tornare a creare un movimento di liberazione animale strategicamente efficace.

Ore 16: Presentazione del dossier ‘Nessuna faccia buona, pulita e giusta a EXPO 2015′ a cura del gruppo ‘Farro&Fuoco – Alimenta il conflitto’:

Un lavoro di documentazione e approfondimento sui retroscena del grande evento milanese, EXPO 2015, e delle devastanti ‘grandi opere’ connesse, che unisce analisi del discorso pubblico, politiche economiche e strategie di marketing incentrate sul tema del ‘benessere animale’. Poiché questo evento lungo sei mesi si strutturerà attorno al tema dell’alimentazione, della produzione di cibo ed energia -tutto riassunto nello slogan ‘Nutrire il pianeta, Energia per la vita’- nel dossier vengono analizzati i principali partner di Expo che ne sostanziano questo tema: Slow Food, Coop Italia e Eataly. Tre esempi di capitalismo che si presenta come ‘umano, sostenibile, di sinistra e verde’, che strizza apparentemente un occhio al ‘benessere animale’ e al rispetto dell’ambiente per renderlo più digeribile alla vasta platea di elettori-tesserati-consumatori, ma che in realtà -sotto il velo della propaganda- perpetra una infida e pericolosa opera di dominazione e sfruttamento.

Dalle ore 18: CONCERTO RAP MILITANTE CON:
-ACERO MORETTI
-EMSI CASERIO
-BEPPE REBEL
-KRONSTADT
 
A seguire CENA benefit per Farro&Fuoco

………………………………………

  SABATO 4 OTTOBRE 2014
 
ECOVEGFEMMINISMO E LIBERAZIONE ANIMALE
Intersezionalità delle forme di oppressione: genere e specie

Incontro con il collettivo Anguane ‘Collettivo queer ecovegfemminista, per la liberazione della terra, di uman* e altro-da-uman*, per la liberazione dal dominio sui corpi e sulle menti, per la liberazione dall’andro-antropocentrismo patriarcale, per la liberazione totale’

Programma della giornata (saremo puntuali!):

ore 12.00 Pranzo a buffet
ore 14.00 Annalisa Zabonati ‘Ecofemminismo e scienza: riflessioni di un’ecovegfemminista’
ore 17.00 Egon Botteghi ed erika  ‘Sessismo e omotransnegatività nei movimenti radicali:l’esperienza nel movimento antispecista’
ore 20.00 Pausa e cena
ore 21.00 Michela Angelini ‘Controllo sui corpi e sulla  sessualità’

………………………………………

 DOMENICA 26 OTTOBRE 2014

LIBERAZIONE ANIMALE E ANTIFASCISMO

Programma della giornata (saremo puntuali!):

ore 12.00 Pranzo a buffet

ore 14.00 Intervento di Antispecisti Antifascisti Milano (archivio di controinformazione sui tentativi di infiltrazione nell’ambito antispecista dell’estrema destra a Milano e nel territorio nazionale): ‘Panoramica sulle nuove destre animaliste e ambientaliste’.

ore 17.00 Intervento delle Panthères Enragées (collettivo antispecista, anarchico, femminista, antifascista per la liberazione totale, umana e animale) sulla situazione francese:
‘In Francia esistono da sempre gruppi anarchici e antifascisti che portano avanti la lotta per la liberazione animale. Ma questi gruppi sono sempre rimasti minoritari, mentre la maggioranza dei sostenitori della questione animale aderisce a idee razziste e fasciste. Oggigiorno all’interno dell’attivismo animalista francese si possono trovare tutte le componenti dell’estrema destra, tra cui il nazionalismo, il razzismo islamofobico e anti-Rom, il fascismo, ecc. La lotta contro il fascismo deve comprendere la convergenza delle lotte e il battersi contro tutte le forme di sfruttamento e di dominio, per una liberazione totale: umana ed animale, e quindi antifascista, femminista e anarchica’.

ore 20.00 Pausa e cena benefit per Daniele (Garage Anarchico)

ore 21.00 Intervento di Emma Gi: ‘L’ideologia fascista e il rapporto con la questione animale’

Giornate organizzate da LA LEPRE in collaborazione con Antispefa, Farro&Fuoco, Anguane, Panthères Enragées e varie individualità

TUTTE LE INIZIATIVE SI SVOLGERANNO IN
VILLA VEGAN OCCUPATA
via Litta Modignani 66 – Milano (metro M3 gialla Affori FN)
villavegansquat@inventati.org – http://villavegansquat.noblogs.org

 

Posted in General | Leave a comment

6 luglio protesta contro AirFrance-KLM

DEMO_0607

Weekend di mobilitazione internazionale
contro AIRFRANCE-KLM
ed il trasporto di animali
per la vivisezione!

Domenica 6 luglio dalle ore 14.00

PRESIDIO ALL'AEROPORTO
DI MILANO-LINATE

(bus 73 da S.Babila MM1)

organizzato da La Lepre
per la liberazione animale, umana e della terra

http://lalepre.noblogs.org
lalepre@canaglie.org

No specismo, sessismo, razzismo, transfobia, omofobia!
Posted in General | Leave a comment

Infonight su repressione e movimento di liberazione animale inglese

Come reagire alla repressione? Come resistere al tentativo da parte
dell’autorità di soffocare le lotte di liberazione? Come ribadire
l’importanza fondamentale della solidarietà come strumento per
contrattaccare?

Partendo dall’esempio della dura repressione del governo inglese contro
il movimento di liberazione animale la presentazione tenterà di offrire
alcuni spunti di riflessione per rispondere a queste domande.

> Nicole è una compagna anarchica ed attivista per la liberazione
animale in Inghilterra. Nel 2009 è stata condannata, insieme ad altre 11
persone, a 3 anni e 5 mesi di carcere con l’accusa di cospirazione per
commettere ricatto in relazione alla campagna SHAC.

Insieme ad un compagno delle Croce Nera Anarchica di Bristol ci parlerà
della repressione del movimento di liberazione animale in Gran Bretagna,
si ripercorreranno le tappe salienti della storia della lotta
antivivisezionista ingese e della reazione delle istituzioni per tentare
di fermarla, con un particolare focus sui recenti casi repressivi
‘Blackmail 3’ e SOCPA 7 e sulle campagne di supporto in corso.

*** Dalle 19 Apericena Vegan + distribuzione e banchetti di materiale
ecologista, anarchico ed antispecista
****Alle 20.30 Presentazione e dibattitito a seguire

Villa Vegan occupata
via Litta Modignani 66
20161 Milano
metro 3: Affori FN o Comasina

villavegansquat@inventati.org
http://villavegansquat.noblogs.org

LIBERAZIONE ANIMALE E’ LIBERAZIONE DA OGNI FORMA DI OPPRESSIONE, NON
TOLLERIAMO NESSUN TIPO DI ATTITUDINE O COMPORTAMENTO SESSISTA, FASCISTA, OMOFOBO, RAZZISTA O TRANSFOBICO.

flyer_maggio

 

Posted in General | Leave a comment